Pubbliche relazioni ed eventi

Come cambiare il mondo con 45 tonnellate di thè

La sera del 16 dicembre 1773, sessanta uomini si diedero appuntamento al porto di Boston. Travestiti da indiani, salirono a bordo di tre navi mercantili inglesi e gettarono a mare 45 tonnellate di tè. Questo evento divenne famoso come il “Boston Tea Party”, e si può considerare la prima iniziativa strutturata di Pubbliche Relazioni in senso moderno.

Partiamo dal principio: nel 1773 il parlamento inglese aveva approvato il Tea Act, garantendo alla Compagnia Britannica delle Indie Orientali il monopolio sul thè esportato nelle colonie americane, senza dazi. A queste condizioni la Compagnia era nelle condizioni di dimezzare il prezzo di vendita, mettendo così in ginocchio gli altri mercanti e addirittura i contrabbandieri.

Come risposta, in molte città americane agenti e commercianti si dimisero o cancellarono gli ordini di thè già effettuati. Il governatore del Massachussets, determinato a rispettare la legge, ordinò che tre navi inglesi cariche di thè, in arrivo a Boston, potessero approdare e consegnare la merce ricevendone adeguato pagamento. Per impedire ciò venne organizzato il “Boston Tea Party”.


Modificare le opinioni

Al tempo la maggioranza dei coloni americani non era scontenta del governo inglese. Per influenzare l’opinione pubblica fu sufficiente una campagna di Pubbliche Relazioni basata su alcuni punti fondamentali:
- un’organizzazione per condurre la campagna di propaganda
- l’utilizzo di simboli (“L’Albero della Libertà”) facilmente riconoscibili ed emozionali
- il ricorso a slogan (“Tassazione senza rappresentanza significa tirannia”) che traducano argomenti complessi in frasi facili da ricordare
- l’organizzazione di eventi, come il Boston Tea Party, che catturino l’attenzione
- l’importanza di essere i primi a diffondere una notizia, in modo tale che la propria interpretazione sia quella accettata
- la necessità di creare un movimento d’opinione utilizzando tutti i canali di comunicazione possibili

Anche oggi le Pubbliche Relazioni si basano su varie dinamiche psicologiche e sociali. Gli obiettivi consistono sia nel sostenere la reputazione della struttura che comunica, sia nel creare consenso presso l’opinione pubblica, nelle istituzioni, nei media, nelle associazioni e più in generale nel mercato.


Come possiamo aiutarvi

Eden Exit sviluppa campagne di Pubbliche Relazioni continuative oppure mirate a singole iniziative, territoriali oppure internazionali, rivolte all’opinione pubblica o alle istituzioni. I progetti si sviluppano in varie direzioni, sia a livello di contatti interpersonali sia come diffusione attraverso campagne sui social media, che possono avviare un passaparola positivo, essere misurate e controllate o corrette al bisogno.

Possiamo inoltre, internamente e attraverso una rete di partner, organizzare eventi di promozione e relazione di vario livello, da serate informali a eventi aziendali di più giorni, da stand fieristici a eventi web tramite strumenti di videoconferenza e webtv.

Saremo felici se ne vorrete parlare con noi davanti a una tazza di ottimo thè...